Quando gli scienziati valutarono la quantità di rifiuti marini, in particolare di plastica introdotta principalmente da fonti terrestri, ma anche da navi, piattaforme petrolifere, ecc., si sono resi conto che mancava una quantità enorme. Anche se potremmo non essere sicuri dei dettagli, osserviamo che si sta riducendo a pezzi sempre più piccoli col tempo, molti dei quali vengono scambiati per il cibo da uccelli marini e ogni tipo di vita marina, comprese le balene. Gli ultimi arenamenti di balene, ad es. uno fuori dai Paesi Bassi all'inizio del 2014, ha rivelato dozzine di chili di plastica nello stomaco - portando alla fame e alla morte. Si pensa che altre parti della plastica affondino e siano trasportate attraverso correnti marine in tutto l'enorme ecosistema oceanico. I detriti di plastica di dimensioni diverse sono stati trovati litteralmente dall'alto verso il basso della colonna d'acqua nell'oceano. È spaventoso.

Come la plastica viene trasportata in mare attraverso depositi impropri, discariche, mareggiate e altri ruscellamenti in grandi quantità, la cosa migliore da fare è usarla il meno possibile nella nostra vita quotidiana.

Qualcosa che tu, io e chiunque altro possiamo fare:

Inizia imparando di più sui rifiuti marini, ad es. dallo specialista Thomas Maes che riporta sul sito web di Mundus maris. Clicca qui.

Un film recente illustra molte sfaccettature della plastica nell'oceano e quello che abbiamo già appreso sugli effetti dannosi.

Una delle cose facili da fare è, per esempio, non usare sacchetti di plastica usa e getta. Usa sacchetti di cotone riutilizzabili, cestini o altri contenitori per i tuoi acquisti.

Discuta con il personale del mercato e del supermercato per eliminare l'involucro eccessivo e porta i tuoi propri contenitori, sacchetti di carta o di cotone, ecc. per il trasporto e lo stoccaggio anziché la plastica. Il bonus aggiuntivo è che il cibo non sarà contaminato da ammorbidenti e altre molecole malsane che colano dalla plastica con il tempo.

Contatta il tuo parlamento nazionale o europeo eletto e chiedi cosa fanno i legislatori per fermare l'uso eccessivo di plastica e la sporcizia dei nostri oceani. Chiedi cha dismettano gradualmente le borse di plastica usa e getta dove non sono ancora eliminate e incoraggia il dibattito su come limitare l'uso eccessivo della plastica come involucro e in altri usi a breve termine, molti dei quali alla fine finiranno come rifiuti nell'oceano e torneranno a perseguitarci nei frutti di mare che mangiamo.

Gioca al gioco di reportage della spazzatura sulle spiaggie, offerto gratuitamente dall'Agenzia Europea per l'Ambiente.

Partecipa alle pulizie delle spiaggie, ad es. al Giorno Mondiale degli Oceani, l'8 giugno.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. le tue esperienze con la riduzione dell'uso di plastica e pulizia. Invia una foto e un breve testo esplicativo per la pubblicazione sul sito web o sulla pagina Facebook. I nostri membri e partner in diverse parti del mondo sono già coinvolti in azioni sul campo, ad esempio la Nigeria. I nostri partner in Camerun, Bénévoles des Océans, lo stanno portando avanti nel riciclaggio e nella promozione di un'economia circolare. Partecipa, sii creativo nel ridurre il tuo uso della plastica e aiuta a mantenere il prezioso petrolio, formato in milioni di anni, solo per un uso vantaggioso a lungo termine come plastica.